indietroscrivi
viaggi
Click per aprire http://www.ilmeteo.it
tappa successiva
Slovenia (n. 50)
Tarvisio – Podkoren – Bled – Lubiana – Vrnika – Postumia – Pirano - Trieste
inserito da
paolo di Castelplanio (AN)
nazione
Slovenia (95%), Italia (5%)
periodo del viaggio
dal 12 al 20 agosto 2018
durata (giorni)
7
da
Lesce
a
Lubiana
km
54

14-08-2018 (3)

Racconto
La tappa di oggi è abbastanza tranquilla; poco più di 50 km lungo la ciclabile D2 senza particolari salite.
Ne approfittiamo a metà strada per una sosta tranquilla a Kranj (https://www.slovenia.info/it/dove/le-citta/kranj) graziosa cittadina slovena. Passeggiamo con calma per le belle tranquille vie del paese beneficiando anche della presenza di fornai, bar, e alimentari, dove facciamo la spesa pranzo.
Verso le 12,30 ripartiamo; alcuni ansiosi vorrebbero subito fermarsi a mangiare; Giovanni propone i resti di un castello situato in cima ad un colle ma il gruppo si rifiuta di seguirlo. Rita vorrebbe fermarsi ad ogni paese, se così si può definire la presenza di alcune case senza persone; io cerco di ignorare queste sollecitazioni sempre attento alla ricerca di un posto adatto (parco, panchine, prato, …) senza però trovarlo; per cui arriviamo a Lubiana e ci fermiamo a fare sosta pranzo nelle panchine di un grande parco che troviamo all'ingresso della città.
Dopo un breve riposo raggiungiamo l’ostello prenotato*. La struttura è semplice ma ospitale; è situata a pochi minuti del centro che raggiungiamo facilmente a piedi; altro elemento qualitativo dell’ostello è la ragazza che sta alla reception che colpisce favorevolmente tutta la componente maschile (i più). Dieter mai come ora offre volentieri i suoi servizi da interprete!
Sistemati nelle camere, poi a gruppetti autonomi si va a visitare Lubiana; attraversata da 5 fiumi, il lungofiume del Ljubljanica con i suoi numerosi e caratteristici ponti è indubbiamente il più frequentato; visitiamo la cattedrale, una mostra, passeggiamo fermandoci ogni tanto ad ascoltare e vedere artisti di strada e alcuni fanno una degustazione di un dolce liquore attratti (gli uomini) soprattutto dal nome; si tratta di un vino di fico che in sloveno viene scritto al femminile…
Ci ritroviamo in ostello per andare a cena nel ristorante prenotato** o, perlomeno, che pensavamo di aver prenotato; il precisissimo Dieter aveva curato la corrispondenza inviando anche una mail di conferma ma probabilmente, dall’altro lato, non c’era una persona altrettanto precisa e questa mail non l’aveva vista! Comunque il gestore riesce a farci cenare tutti con menu fisso e, tutto sommato, con un buon rapporto prezzo-qualità.
Dopo cena ancora a passeggio per le affollate vie del centro e lungofiume; la nostra ballerina Sabrina, si esibirà con il fisarmonicista artista di strada che, nel duetto, vede incrementare spettatori e offerte!
Giovanni prova a cantare “O sole mio” ma la tonalità del fisarmonicista non si adatta a lui.
Verso mezzanotte rientriamo.


* Ana Hostel Komenskega ulica 10 1000 Ljubljana T: +386 (0)1 292 7997 F: +386 (0)1 292 7995 - http://ana-hostel.com/it/ E: info@ana-hostel.com
** Gostilnica Rio-Momo Slovenska cesta 28 1000 Ljubljana Tel.: +386 (1) 425 32 26 GSM.: +386(1) 31 751 751 milan@portal-m.si