indietroscrivi
news
Click per aprire http://www.ilmeteo.it

inserisci una nuova news

cerca newsFiltra

110 news - pagina 2 di 11


Pubblicata il giorno: 19-05-2013

Pedalando nell'alto maceratese

Risorse Cooperativa ha realizzato la guida cicloturistica "Pedalando nell'alto maceratese". 12 schede turistiche su altrettanti comuni del terriotiro e 20 itinerari cicloturistici per scoprire una terra magnifica dal sellino di una bicletta. La guida è stata redatta in italiano, inglese e tedesco per rendere possibile il suo utilizzo in ambito internazionale.

La guida cicloturistica
Questo vuole essere uno strumento che fornisca tutte le informazioni necessarie per visitare un territorio meraviglioso ma spesso nascosto, ideale per essere scoperto dal sellino di una bicicletta.
La guida ha al suo interno 12 schede turistiche che illustrano le peculiarità di ogni comune del territorio. Ciascuna scheda presenta dei cenni storici sul comune, una descrizione dettagliata di un’eccellenza ed un elenco dei luoghi e degli eventi di interesse turistico presenti.
Nella seconda parte della guida vengono presentati 20 itinerari cicloturistici che attraversano il territorio scoprendone l’intima bellezza. I percorsi possono essere collegati tra loro per affrontare tappe di maggiore difficoltà e lunghezza o ulteriormente frazionati per gli amanti del cicloturismo slow.
Per ogni itinerario vengono indicati i dati fondamentali (lunghezza, dislivello, etc..), tuttavia è possibile scaricare i tracciati in formato gpx per una più comoda e completa informazione.

Scarica la guida

Sfoglia la guida

Scarica il tracciato gpx

Il progetto
La guida ““Pedalando nell’alto maceratese – progetto di valorizzazione del turismo sostenibile” è stata realizzata nell’ambito del “Bando del GAL Sibilla. Asse 4 Misura 4.1.3.2 Sottomisura 4.1.3.2.c Incentivazione di attività turistiche. Sviluppo di attività di servizio turistico quali le guide naturalistiche, storico culturali, enogastronomiche, escursionistiche e o cicloturistiche”.

Comune Capofila
Loro Piceno
Piazza G. Matteotti, 2 - 62020
Tel: +39 0733 509 112
Fax: +39 0733 509 785
comune@loropiceno.sinp.net

Comuni partecipanti
Belforte del Chienti, Caldarola, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Colmurano, Corridonia, Loro Piceno, Mogliano, Petriolo, Ripe San Ginesio, Serrapetrona, Urbisaglia.

Realizzazione della guida a cura di
Risorse Cooperativa
http://www.risorsecoop.it - http://activetourism.risorsecoop.it
info@risorsecoop.it - activetourism@risorsecoop.it
+39 0733 280035

activetourism.risorsecoop.it/index.php?option=com_content&view=article&id=54

Scritta da paolo di Castelplanio (AN)


Pubblicata il giorno: 15-05-2013

Camminata notturna Castelplanio-Mare 25 maggio 2013

Cristiana e Gabriele hanno organizzato per sabato 25 maggio 2013 una camminata in notturna con la luna piena da Castelplanio al mare (Senigallia).
L'appuntamento è a Castelplanio paese alle ore 18,00 per partire ntro le ore 19.00; si percorreranno prevalentemente strade di campagna (secondarie). verso le 22, arrivati a Ostra, si consumerà la cena al sacco. L’arrivo al mare (Senigallia) è previsto per l’alba.
Il percorso, prevalentemente collinare, è di circa 35 km e si prevede di coprirlo con 9 ore + le tappe.
Per il ritorno ci si organizzerà una volta ricevute le adesioni.

Informazioni e adesioni:
Cristiana 340 2435074
Gabriele 334 7939039


Scritta da paolo di Castelplanio (AN)


Pubblicata il giorno: 24-04-2013

La memoria va in bici

Iniziativa degli alunni ed i docenti delle classi terze della scuola secondaria di 1* grado Lorenzini di Jesi.
Percorso di 15 km circa e si articolerà in cinque tappe, corrispondenti a cinque luoghi cittadini della memoria: 1- lapide in via delle Orfane ai partigiani fucilati, 2- monumento ai martiri di Montecappone, 3- cippo in via Minonna ai contadini fucilati, 4- galleria San Giovanni (ex rifugio antiaereo) in via Castelfidardo, 5- monumento ai bersaglieri nel parco Orti Pace.

Per ogni tappa gli alunni della classi terze della Scuola secondaria di I grado “Lorenzini” di Jesi svolgeranno una breve azione informativa e celebrativa (previsti flash mob).

Raduno in piazza della Repubblica alle ore 9 del 25 Aprile 2013 e, dopo partecipazione alla cerimonia di onore ai caduti presso il palazzo comunale, partenza alle 9,30; previsto ritorno in piazza alle 12 circa.

Vedi manifesto nel link in basso

www.vadoinbici.com/it/immagini/news/25-04-13.jpg

Scritta da paolo di Castelplanio (AN)


Pubblicata il giorno: 02-09-2012

Bicincittà e Festa viaggiante 2012

Le associazioni UISP e ASIAMENTE organizzano per domenica 9 settembre 2012 due manifestazioni parallele di carattere ciclistico; il ritrovo è per tutti a Jesi in Piazza della Repubblica alle ore 09.00; si pedala insieme fino ala centro commerciale Arcobaleno e poi le iniziative prendono strade diverse.
Vedi depliant formato PDF nel link sottostante

www.vadoinbici.com/pdf/festaViaggiante.pdf

Scritta da paolo di Castelplanio (AN)


Pubblicata il giorno: 20-06-2012

in bici all'idrovora dogaletto

Sin dai tempi della Serenissima, prima di affrontare la Romantiche Straβe, dicevasi:- “Andiamo fino a Gambarare a far gamba”.
Partendo dalla città del Santo, direzione Vigonza e seguitando lungo il canale Tergola a manca, poi a dritta e ancora a manca, a Prati un obelisco troverai, dove nel 1875 re Vittorio Emanuele II e l’imperator Francesco Giuseppe di Sissi consorte, la mano si strinsero ad “obliare le antiche nimistà”. A Dolo e poi a Mira giungerai, dove solevano soggiornar in lussuose ville palladiane, nobili marinanti e dogi.
A Mira, attraversato il Naviglio del Brenta, seguita lungo l’argine destro Novissimo, direzione trattoria dall’Antonia e, dopo abbondante libagione di cartizze, cicale e di schie fatto il pieno, oltrepassa il canal e per l’ argine sinistro corri fino a Piazza Vecchia. Giuntovi, passa sotto la Romea e costeggia l’argine destro dell’incompleta Idrovia che una valanga di schei ha già fagocitato e a tanti onesti villani ha distrutto la vita. Da mille versure ti troverai avvolto; un’ immenso lenzuolo dorato dipinto da Van Ghog che, a Dio piacendo, tutti gli anni cresce rigoglioso nutrito da feconda terra e abbeverato da generose acque. Allo sbarramento volta la bike e punta a sud. Dopo tanto pedalare (un’inezia per chi la gamba ha svezzata) alla meta sei ora giunto; l’Idrovora Dogaletto!
Immersa in un’oasi incontaminata di ben 20.000 h. lontana anni luce dalle chiassose città, l’alte e basse piene di fiumi, canali scolatori e risorgive comanda; scolma l’acqua eccessiva a 20 metri cubi al secondo. Di sicuro resterai incantato dall’imponente motore che già dal sorgere del ‘900 era il cuore propulsore dell’Idrovora: un diesel quattro cilindri Tosi versione Titanic da 19.780 centimetri cubici; per l’epoca un vero miracolo di ingegneria meccanica. Ancora oggi, accudito come un puledro di razza da Giuliano, mastro manovratore, galoppa assieme a 260 cavalli. A sentirlo stantuffar ti sembra di udire un antico Landini testacalda nel mentre il grano già pronto miete. È quando la marea alza troppo la cresta e la bora le dà man forte che Giuliano, spinto lo sguardo sull’ultimo canneto, suona la sveglia del fidato destriero. Con sapiente mano olia bronzine, gira leve, ruota volani; gesti atavici, all’apparenza innocenti, che a immani tragedie sfuggono. Tanta maestria e grande passione gli sovvengono dal padre Carlo sin da quando aveva i moccoli e ancora oggi gli è prezioso come l’acqua in un deserto. Due uomini dal cuore d’altri tempi e dal cervello più fine della seta. Grazie a loro il popolo lagunare e dei mille campi tutto, da due generazioni dormono sonni tranquilli.
Se al tramonto, da sotto il ciliegio lo sguardo allunghi a est, el paron (il campanile) di san Marco scorgerai, testimone di un passato antico.
E se un dì, in gran bella e dolce compagnia ci dovessi capitare, tutto potrebbe essere magicamente esilarante anche per te.

enzozatta@gmail.com


Scritta da enzo di padova di padova (PD)


Pubblicata il giorno: 12-04-2012

Bici invece delle pillole, la rivoluzione ambientalista (e salutare) di Strasburgo

Medici di base e cardiologi prescrivono con ricetta le due ruote. E il sistema sanitario rimborsa il noleggio del mezzo (vedi articolo link in basso)

www.corriere.it/salute/cardiologia/12_aprile_06/bicicletta-medicine-strasburgo_96d77ad0-7e67-11e1-b61a-22df94744509.shtml

Scritta da paolo di Castelplanio (AN)


Pubblicata il giorno: 02-04-2012

Pulizia dei sentieri

Stefano Federici ed il gruppo Birro Bikers sono stati gli autori della pulizia del sentiero di Colsaluccio (vedi news di ieri).
Il gruppo è su Facebook nell'indirizzo sottostante.
Riporto anche il link dell'iniziativa promossa nel sito mtb-forum:
vedi qui.


Un ringraziamento a tutto il gruppo!

www.facebook.com/groups/312946618766533/317170455010816/?notif_t=group_activity

Scritta da paolo di Castelplanio (AN)


Pubblicata il giorno: 01-04-2012

Ripulito il sentiero 107C: Valle del Vernino per Colsaluccio


Stamattina, scendendo la valle del Vernino, ho notato, con piacere, che è stato ripulito il sentiero 107C, che scende la valle del Vernino nel versante opposto a quello della grotta e che passa per i resti di Colsaluccio.
Il sentiero era segnalato con dei nastri di plastica marchiati KTM: che sia un prossimo itinerario di gara?


Scritta da paolo di Castelplanio (AN)


Pubblicata il giorno: 11-03-2012

In bicicletta sulla Linea Gotica 2012

LA STAFFETTA DELLA MEMORIA
25 APRILE - 1° MAGGIO 2012

Ancora sette giorni in bicicletta in mezzo agli splendidi paesaggi dell'Appennino, ancora sette giorni di incontri, di feste, di canzoni, di amicizia, di allegria. Ma anche di momenti per ricordare e per pensare.

Lo scorso anno è stata una bellissima esperienza, questa seconda edizione che ci attende a breve siamo convinti che lo sarà altrettanto e forse anche di più.

In questi giorni sta ripartendo la nostra piccola "macchina organizzativa": portate pazienza amici della "staffetta", appena possibile proporremo il calendario provvisorio della seconda edizione, così come l'elenco dei nostri partner e di tutti coloro che vorranno aderire alla manifestazione vedi locandina.

Intanto, per qualsiasi informazione, non esitate a contattarci!

Prima del viaggio organizziamo un paio di nostre iniziative "promozionali" per raccogliere fondi per la staffetta 2012.

L'équipe Costess New Media

www.inbiciclettasullalineagotica.it/

Scritta da paolo di Castelplanio (AN)


Pubblicata il giorno: 20-11-2011

Mappe escursionistiche su Garmin

Finalmente si è avverato "un sogno": poter caricare nel GPS cartografico le proprie mappe escursionistiche: lo permettono una linea di recenti GPS Garmin delle quali ho l'Edge 800.
Oltre alle mappe proprietarie di Garmin, che vanno acquistate, c'è la possibilità di inserire mappe personalizzate nella cartella customMap. Tali mappe hanno un formato kmz e possono essere create o direttamente su Google Heart - ma la referenziazione è scomoda e potrebbe risultare imprecisa - oppure utilizzando altri software specifici. Io ho seguito le indicazioni riportate nel sito linkato in basso acquistando la licenza del software MAPC2MAPC (10 sterline, circa 12 euro). Il software OziExplorer non è necessario in quanto la referenziazione può essere fatta anche con MAPC2MAPC.
MAPC2MAPC crea una mappa personalizzata formato KMZ composta da tanti riquadri (intera occuperebbe troppa memoria del GPS).
Occorre fare attenzione alle dimensioni: Garmin Edge 800 supporta mappe personalizzate formate, al massimo, da 100 riquadri 1012x1012. Se sono di più occorre costruire mappe diverse.

www.scribd.com/doc/46102420/Creazione-Custom-Map-Per-Garmin

Scritta da paolo di Castelplanio (AN)

pagina precedente 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - pagina successiva